Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_londra

Onorificenze consegnate da S.E. Giancarlo Aragona, Ambasciatore d’Italia a Londra (Ottobre-Dicembre 2005)

Data:

11/10/2011


Onorificenze consegnate da S.E. Giancarlo Aragona, Ambasciatore d’Italia a Londra (Ottobre-Dicembre 2005)


12/10/05     Mrs. Rachel Squire, MP – Commendatore OSSI

(Onorificenza consegnata dal Dott. Andrea Macchioni, Console Generale d’Italia a Edimburgo)    
Dal 1998 Rachel Squire, deputato di Westminster, é membro del gruppo parlamentare di amicizia italo-britannico. In tale veste, ha contribuito in maniera notevole al rafforzamento dei rapporti bilaterali, e al successo di numerose visite di delegazioni parlamentari italiane a Londra. Piú in generale, ha contribuito in modo determinante alla migliore diffusione della nostra immagine in questo Paese.    

18/10/05    Lord Weidenfeld Of Chelsea – Grand’Ufficiale OMRI  
Personalitá di grandissimo spessore intellettuale, importante editore, studioso dei rapporti fra Europa ed Israele, collaboratore di riviste internazionali, membro di consigli direttivi delle Universitá di Oxford e della Ben Gurion di Israele, Lord Weidenfeld é molto vicino ed amico dell’Italia, di cui aiuta a diffondere la migliore immagine. E’ uno dei principali organizzatori (e finanziatori) dell’iniziativa “Quadriga”, un cenacolo costituito da personalitá del mondo politico, culturale, economico e diplomatico di Italia, Francia, Germania ed Inghilterra (l’ultima edizione dell’incontro si é svolta in Italia, a Roma, Palazzo Barberini, lo scorso febbraio). Lord Weidenfeld svolge un ruolo molto importante nelle relazioni fra Italia e Regno Unito e merita un elevato riconoscimento per questo suo impegno.    

16/11/05     David Forgacs – Grand’Ufficiale OSSI  
David Forgacs é stato a lungo docente di italiano, ed attualmente riveste l’incarico di Capo del Dipartimento di Italiano presso la University College London. Ha una pluriennale esperienza nel campo dell’insegnamento e della promozione della lingua e della cultura italiana all’estero, esperienza maturata presso universita’ italiane e britanniche. Anche al di fuori dell’ambito accademico si e’ dedicato a studi sull’Italia, sul costume, sul cinema e sul teatro italiano, pubblicando volumi e articoli per le maggiori case editrici internazionali ed organizzando festivals e conferenze su temi che riguardano l’Italia da un punto di vista storico, letterario, sociale e politico. Con questa sua poliedrica attivitá di studio e di ricerca il Prof. Forgacs ha contribuito alla conoscenza dell’Italia in Gran Bretagna ed alla diffusione della nostra migliore immagine in questo Paese.        

16/11/2005     Giuseppe Stellardi  - Commendatore OSSI  
Docente di letteratura italiana e Direttore del Dipartimento d’Italiano all’Universita’ di Oxford. Ha effettuato ricerche e pubblicato libri prevalentemente sulla letteratura italiana moderna (concentrandosi su autori come Gadda, Svevo, Dossi e Ungaretti). In questa sua attivitá ha contribuito a diffondere la migliore immagine dell’Italia in questo Paese. E’ stato a lungo docente presso il Dipartimento  di Lingua e Letteratura Italiana dell’Universita’ di Citta’ del Capo, nonche’ membro del Comitato editoriale “Italian Studies in Southern Africa” e vice-presidente dell’Associazione Professori d’Italiano (Sudafrica).      

16/11/2005    Marina Warner – Commendatore OSSI
Celeberrima scrittrice. E’ nata a Londra nel 1964, da padre inglese e madre italiana. Ha ricevuto innumerevoli riconoscimenti per la sua attivitá letteraria. Recentemente le é stato assegnato il premio Aby Warbur, per il suo contributo nel campo delle arti e della cultura. Molti dei suoi libri prendono in esame la mitologia, il folclore e gli stereotipi legati alla donna nel corso della storia. I suoi romanzi includono The Lost Father, nominato per il prestigioso Booker Prize, e Indigo, basato sulla Tempesta di Shakespeare. Ha scritto anche racconti e libri per bambini. Le é stato attribuito il dottorato ad honorem da varie universitá britanniche. Con l’onorificenza si intende dare un riconoscimento per le sue numerose collaborazioni con l’Istituto Italiano di Cultura di Londra, in varie occasioni, che hanno contribuito alla migliore diffusione della nostra immagine.    

22/11/05    Sir Timothy Clifford – Grand’Ufficiale OSSI  
Direttore Generale delle Gallerie Nazionali di Scozia. Il Professor Timothy Clifford, gia' insignito dell'onoreficenza di Commendatore nel 1998, si e' particolarmente distinto nel corso degli ultimi anni per aver dato un contributo eminente al prestigio dell'Italia e alla diffusione dell'arte e della cultura italiana in Regno Unito. Gia' storico tra i piu' rappresentativi dell'arte italiana e autore di un' ampia serie di pubblicazioni, dopo aver operato presso le piu' prestigiose istituzioni museali del Regno Unito, come Direttore Generale delle Gallerie Nazionali della Scozia ha dato un impulso eccezionale alla conoscenza della nostra produzione   artistica, sia attraverso l'organizzazione di mostre di altissimo livello scientifico e grandissima risonanza presso l'opinione pubblica - in particolare, "The Age of Titian", nel 2004 - sia attraverso l'organizzazione di convegni e congressi sulla presenza dell'arte italiana nelle grandi collezioni scozzesi, sia attraverso l'acquisto di importanti opere d'arte - ad esempio, di Canova e Botticelli - per le collezioni permanenti della Galleria Nazionale in Edimburgo.      

22/11/05    Dott. Giovanni Benedetti – Commendatore OSSI    
Il Signor Giovanni Benedetti ha dato un contributo estremamente significativo al prestigio dell'Italia in Scozia. E' l'imprenditore italiano maggiormente in vista in Scozia, il cui notevole successo è stato recentemente riconosciuto con un lusinghiero articolo apparso sul principale quotidiano economico britannico il "Financial Times". L'affermazione delle sue aziende è il risultato di una strategia incentrata sull'innovazione e il design del prodotto, ed è quindi una rilevante testimonianza del talento imprenditoriale italiano. La sua popolarità appare recentemente alimentata anche dal successo mediatico della figlia Nicola, violinista prodigio di fama internazionale, vincitrice nel 2004 del prestigioso premio della BBC "Young Musician of the Year".    

22/11/05    Prof. Olimpio Gino D’Agostino – Commendatore OSSI    
Il Professor Olimpio Gino D'Agostino, già insignito dell'onoreficenza di Cavaliere OMRI nel 1993, si è particolarmente distinto nel corso degli ultimi anni per aver dato un contributo notevolissimo in Irlanda del Nord al prestigio dell'Italia, all'efficacia dell'attività istituzionale e al benessere della locale, crescente, collettività italiana. Principale e instancabile animatore della vita sociale e culturale della locale collettività italiana, come fondatore e presidente della Società italiana e del Comitato Dante Alighieri in Irlanda del Nord ha realizzato un gran numero di iniziative di successo, mantenendo vivo il senso di appartenenza e la conoscenza della lingua e della cultura italiana presso i connazionali e promovendola presso gli Irlandesi del Nord. Come Console Onorario d'Italia, pur operando in un contesto politico e sociale estremamente delicato, ha saputo prestare la massima e più efficace collaborazione alle attività istituzionali del Consolato Generale in Edimburgo, in campo culturale ed economico, nonchè in occasione  di visite ufficiali o di stato. Si tratta indubbiamente di un punto di riferimento importantissimo e insostituibile in Irlanda del Nord, ottimamente inserito presso gli ambienti locali, e dotato dell'autorevolezza e delle capacità necessarie per rappresentare al meglio il Paese nella circoscrizione di competenza.    

22/11/05    Prof. Joseph Farrell – Cavaliere OSSI  
Capo del Dipartimento di Italiano dell’Università di Glasgow Strathclyde.   Il Professor Joseph Farrell ha dato un contributo significativo al prestigio dell'Italia in Scozia.  Le sue ricerche e le sue publicazioni sulla cultura siciliana, il teatro italiano e la politica italiana, nonche' la sua grande esperienza nel campo delle traduzioni dall'italiano, sono la testimonianza di un appassionato impegno nella promozione della lingua e della cultura iatliana in Scozia.  E' uno dei massimi esperti di studi italiani in Scozia, e ha svolto e svolge un ruolo di primo piano nella intensificazione dei rapporti culturali tra Italia e Scozia. Molto preziosa e' la sua collaborazione nelle attivita' svolte al riguardo dal Consolato Generale d'Italia e dall'Istituto Italiano di Cultura in Edimburgo.      

22/11/05    Prof. Ronald Ferguson – Cavaliere OSSI  
Capo del Dipartimento di Italiano dell’Università di St. Andrew’s.   Il Professor Ronald Ferguson ha dato un contributo significativo al prestigio dell'Italia in Scozia. Le sue ricerche e le sue pubblicazioni sul teatro del Rinascimento italiano, lo studio dell'identità italiana e la linguistica italiana, e la sua esperienza nella cultura, la storia ed il dialetto di Venezia e del Veneto, sono la testimonianza di un appassionato impegno nella promozione della lingua e della cultura italiana in Scozia. E' uno dei massimi esperti di studi italiani in Scozia, e ha svolto e svolge un ruolo di primo piano nell'intensificazione dei rapporti culturali tra Italia e Scozia. Molto preziosa è la sua collaborazione nelle attività svolte al riguardo del Consolato Generale d'Italia e dell'Istituto Italiano di Cultura in Edimburgo.    

22/11/05    Prof. Peter Humfrey  – Cavaliere OSSI  
Capo della Scuola di Storia dell’Arte dell’Università di St. Andrew’s.   Il Professor Peter Humfrey ha dato un contributo significativo al prestigio dell'Italia in Scozia. Le sue ricerche e le sue pubblicazioni sull'arte italiana, e in particolare la pittura veneziana, nel Rinascimento, e il suo determinante rapporto nell'organizzazione di mostre di notevole successo su illustri pittori italiani presso gallerie scozzesi - in particolare, la mostra "The Age of Titian" presso la Galleria Nazionale di Scozia nel 2004 - sono la testimonianza di un appassionato impegno nella promozione dell'arte italiana in Scozia. In Scozia è uno dei massimi esperti di pittura italiana nel Cinquecento, e ha svolto e svolge un ruolo di primo piano nell'intensificazione dei rapporti culturali tra Italia e Scozia. Molto preziosa è la sua collaborazione nelle attività svolte al riguardo dal Consolato Generale d'Italia e dall'Istituto Italiano di cultura in Edimburgo.    

22/11/05    Dott. Aidan Weston-Lewis – Cavaliere OSSI  
Curatore di arte italiana presso la Galleria Nazionale di Scozia.   Il Dottor Aidan Weston-Lewis ha dato un contributo significativo al prestigio dell'Italia in Scozia. Le sue ricerche e le sue pubblicazioni sull'arte italiana nei secoli XVI, XVII e XVIII, il suo determinante apporto nel potenziamento della collezione di arte italiana e nell'organizzazione di mostre di notevole successo su illustri pittori italiani presso la Galleria Nazionale di scozia - in particolare, la mostra "The Age of Titian" nel 2004 - sono la testimonianza di un appassionato impegno nella promozione dell'arte italiana in Scozia. In Scozia è uno dei massimi esperti di arte italiana dal Cinquecento al Settecento, e ha svolto e svolge un ruolo di primo piano nell'intensificazione dei rapporti culturali tra Italia e Scozia. Molto preziosa è la sua collaborazione nelle attività svolte al riguardo dal Consolato Generale d'Italia e dall'Istituto Italiano di Cultura in Edimburgo.    

23/11/05    Susan Kikoler – Commendatore OSSI  
Personalitá particolarmente attiva ed influente nella British Italian Society, di cui é membro fin dalla fine degli anni ’70.  Ha dedicato passione, energia e profonda competenza letteraria ed artistica per l’organizzazione di iniziative,  eventi culturali, ed attivitá editoriali dedicate all’immagine e alla cultura del nostro Paese. Nel 2004  è stata nominata Honorary Director della British Italian Society. La Signora Kikoler é anche da lungo tempo collaboratrice dell’elegante magazine “Rivista”, di cui é ora membro dell’ ”Editorial Committee”.    

23/11/05    John Dickie – Commendatore OSSI  
Professore di Italiano e storico all’University College London. Ha scritto numerosi libri ed articoli dedicati all’Italia ed in particolare al meridione, tra cui: “Darkest Italy: the Nation and Sterotypes of the Mezzogiorno 1860-1900”, “Cosa Nostra, a History of the Sicilian Mafia”. E’ l’editore di  “Modern Italy”, la rivista dell’ Association for the Study of Modern Italy. E’ un profondo conoscitore dell’Italia e della sua storia, ed ha contribuito in questa veste alla conoscenza del nostro Paese e del nostro costume in Gran Bretagna.    

23/11/05    Jamie McKendrick -  Cavaliere OSSI    
Apprezzato poeta e traduttore dall’italiano. Dopo una cospicua serie di sue opere dedicate all’Italia, ha recentemente pubblicato con Faber & Faber una importante raccolta di poesie italiane del 20 secolo, in traduzione inglese, che include versi di Ungaretti, Saba, Quasimodo, Sereni e Pasolini.  Per quanto riguarda le sue poesie, esse sono state pubblicate sul Guardian, sul Sunday Independent e su altri giornali di ampia diffusione. Egli inoltre ha collaborato in diverse occasioni con l’Istituto Italiano di Cultura, contribuendo anche per questa via alla migliore diffusione dell’immagine italiana in Gran Bretagna.  

12/12/05    Conte Franco Aleramo Lanza – Commendatore OMRI  
Il Dottor Franco Aleramo Lanza ha ricoperto elevatissimi incarichi manageriali per importanti gruppi bancari italiani operanti sulla piazza di Londra. La sua attivitá é stata orientata al rafforzamento della presenza bancaria italiana in Gran Bretagna fino dal 1970. Egli ha rivestito incarichi per la Banca Commerciale Italiana, la Banca Nazionale del Lavoro, il Banco Ambrosiano Veneto, la Cariplo. Nel 2000 fu nominato General Manager della Banca Intesa nella City; incaricato anche dello speciale compito di seguire sulla piazza britannica la fusione del Banco Ambrosiano Veneto e della Cariplo e successivamente della Banca Intesa con la Banca Commerciale Italiana. Ha ricoperto inoltre numerosi incarichi onorifici in Gran Bretagna, che hanno messo in luce non solo le sue doti manageriali ma anche la sua capacitá di contatto sociale, in grado di recare beneficio all'immagine complessiva delle banche italiane nel maggior centro finanziario europeo. Il Dottor Franco Aleramo Lanza merita a tutti gli effetti l'onorificenza qui proposta.    

14/12/05    Lanfranco (Frankie) Dettori – Commendatore OSSI  
Fantino. Uno degli sportivi piú amati e rispettati in questo Paese, egli richiama costantemente le proprie origini italiane e favorisce per questa via una diffusione della nostra migliore immagine nel mondo dello sport.   Egli è anche abituale finanziatore di iniziative filantropiche e culturali organizzate nel contesto della nostra collettivitá.  

15/12/05    Max Ulfane - Commendatore  OMRI.    
Il Signor Max Ulfane é un noto uomo d’affari britannico il quale finanzia numerosi progetti culturali in Gran Bretagna ed é membro di Comitati direttivi presso vari musei ed universitá britanniche. Di recente Max Ulfane ha promosso e finanziato il recupero ed il restauro di un antico borgo toscano, denominato “Fighine”,  che é stato effettuato con grande dispendio di mezzi e energie, e si pone oggi come uno degli esperimenti piú interessanti di recupero di antiche localitá abbandonate. L’onorificenza intende riconoscere l’importante iniziativa di Ulfane in favore dell’Italia e delle sue realtá territoriali.  

15/12/05    Joy Ulfane - Commendatore  OMRI.    
La Signora Joy Ulfane,  insieme al coniuge Max Ulfane, ha promosso e finanziato il recupero ed il restauro dell’antico borgo toscano di “Fighine”,  che é stato effettuato con grande dispendio di mezzi e energie, e si pone oggi come uno degli esperimenti piú interessanti di recupero di antiche localitá abbandonate. L’onorificenza intende riconoscere l’importante iniziativa della Signora Ulfane in favore dell’Italia e delle sue realtá territoriali.

331