Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_londra

XXII Seminario di Venezia per i Rappresentanti dei Media britannici

Data:

02/02/2017


XXII Seminario di Venezia per i Rappresentanti dei Media britannici

 

 

logo ambasciata.it

Comunicato Stampa

 

XXII Seminario di Venezia per i Rappresentanti dei Media britannici

 

La ventiduesima edizione del Seminario per i rappresentanti dei media britannici si è svolta a Venezia il 27-28 gennaio 2017 presso l’Università Ca’ Foscari.

Il Seminario è un foro a cadenza annuale, grazie al quale qualificati esponenti della stampa britannica possono familiarizzare con gli ultimi sviluppi di politica estera, economica e interna italiana, illustrati da esponenti del Governo, del mondo economico e dell'industria. Gli incontri avvengono in un quadro informale, sulla base della cosiddetta “Chatham House Rule”.

Dopo un indirizzo di saluto del Rettore, Prof. Michele Bugliesi ai 40 giornalisti presenti, appartenenti alle maggiori testate britanniche, l’Ambasciatore d’Italia nel Regno Unito Pasquale Q. Terracciano ha aperto i lavori, svoltisi nell’arco di due giorni e strutturati in tre Panel:

- I lavori sono iniziati venerdì con il Primo Panel, dedicato a “Industria 4.0: the evolutionary industrial policy in Italy and future international trade scenarios”, moderato da Laura Cavestri del Sole 24 Ore, al quale sono intervenuti il Sottosegretario allo Sviluppo economico Ivan Scalfarotto e il Presidente Cassa Depositi e Prestiti, Claudio Costamagna.

- Al secondo Panel, di natura geopolitica, svoltosi il sabato mattina, intitolato “Threats, challenges and opportunities in the Mediterranean” è intervenuto in qualità di keynote speaker il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Angelino Alfano in diretta video da Roma. Nel panel, moderato da Paolo Valentino del Corriere della Sera, sono intervenuti i correlatori Pasquale Salzano, Vice Presidente esecutivo, Direzione Affari Istituzionali dell’Eni e Lucio Caracciolo, Direttore della rivista Limes e cofondatore di MacroGeo.

- Nel terzo e ultimo Panel, “What’s next for Italian Banks?” il relatore principale Vincenzo La Via, Direttore Generale del Tesoro al Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha discusso degli ultimi sviluppi in materia di sviluppo economico e stabilità finanziaria con Gregorio De Felice, Capo economista di Intesa Sanpaolo, e Claudio Costamagna, Presidente Cassa Depositi e Prestiti, moderati da Ferdinando Giugliano, opinionista economico per La Repubblica.

L’avvio dei lavori del seminario è stato preceduto per la prima volta da una sessione di dialogo tra un nutrito gruppo dei giornalisti britannici giunti a Venezia e alcuni dei più qualificati studenti di relazioni internazionali dell’Università ospitante. Durante l’incontro, moderato dal Prorettore vicario Tiziana Lippiello, gli studenti hanno posto ai giornalisti domande su temi di attualità riferiti ai molti cambiamenti in corso nello scenario internazionale e geopolitico.

I giornalisti hanno partecipato al consueto programma culturale a margine del Seminario, che quest’anno ha compreso la visione dell’opera Tannhauser di Richard Wagner, al Teatro alla Fenice, ospiti dell’omonima Fondazione. Il secondo appuntamento culturale è stato un tour guidato della Collezione Peggy Guggenheim, preceduto da un incontro privato con il Direttore Philip Rylands, il quale ha illustrato ai giornalisti e ai loro accompagnatori la storia del museo e della collezionista americana.

Il Seminario di Venezia è reso possibile dagli sponsor Eni, Intesa Sanpaolo e Leonardo. Inoltre, Trenitalia, recentemente entrata nel mercato britannico con una holding con base a Londra, ha per la prima volta sponsorizzato il tradizionale gala dinner.


714