Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_londra

Il British Institute of Florence celebra il suo centenario all’Ambasciata d’Italia a Londra

Data:

08/02/2017


Il British Institute of Florence celebra il suo centenario all’Ambasciata d’Italia a Londra

dsc 1534web
Il Prof. Boudreau in Ambasciata, durante la conferenza Harold Acton del British Institute in Florence. Foto - Federico Zonno.


Nel 2017 il British Institute of Florence celebra il centenario della sua fondazione e l’Ambasciata d’Italia a Londra ha ospitato ieri sera un evento per marcare tale ricorrenza.

Il Professor Jeremy Boudreau, direttore del Dipartimento di Storia dell’Arte del British Institute of Florence, ha tenuto al 4 Grosvenor Square, la prima Harold Acton lecture dal titolo “Renaissance Tapestries and Textiles Diplomacy”, sulla collezione di spalliere medicee, in prestito dal Museo di Palazzo Pitti, presenti all’interno della Residenza, che gli ospiti hanno successivamente potuto ammirare. Il Prof. Bourdeau ha esposto al pubblico la storia e il significato politico, sociale nonché economico che tali arazzi avevano in epoca medicea.

La conferenza è stata preceduta da un intervento di benvenuto da parte dell’Ambasciatore Terracciano, durante il quale ha ringraziato il British Institute, guidato dal Direttore Julia Race, per essersi dedicato nel corso dell’ultimo secolo alla promozione degli scambi culturali tra l'Italia e il mondo anglofono. Si è trattata della prima conferenza di un ciclo annuale organizzato dal British Institute of Florence dedicato a Harold Acton (1904-1994), un intellettuale britannico nato a Firenze ed autore di un’opera magna di tre volumi sulla storia dei Medici e dei Borboni.

Il British Institute of Florence è un’istituzione culturale che offre numerosi corsi educativi a carattere artistico sia in lingua italiana che inglese a studenti di tutte le età. Fondato nel 1917 e insignito della Royal Charter nel 1923, è stato il primo degli istituti culturali britannici a operare al di fuori dal Regno Unito e fu preso a modello alla nascita del British Council nel 1934.

British Institute of Florence

 

dsc 1326web
La State Dining Room con le spalliere medicee esposte. Foto - Federico Zonno.

 

 


718