Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_londra

Scienza e Tecnologia

 

Scienza e Tecnologia

italy made me luglio 2015Londra, 10 luglio 2015 - L'Ambasciatore Terracciano incontro delegazioni di giovani ricercatori italiani per la consegna dei premi "Italy Made Me".
 

La rete degli addetti scientifici
 

L’Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica (UCST), collocata nella della Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese (DGSP) al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Intrenazionale (MAECI) ha l’obiettivo di favorire la diffusione della scienza e della tecnologia italiana all’estero avvalendosi di una rete di esperti, nominati ai sensi dell’art. 168 del DPR 18/1967 e provenienti in maggioranza dai ruoli dello Stato e di Enti Pubblici, con funzioni di addetti Scientifici. L’Addetto Scientifico lavora per il potenziamento della cooperazione scientifica e tecnologica svolgendo attività a sostegno delle azioni svolte da Università, Enti di ricerca e di imprese. Oltre a promuovere le eccellenze del sistema della ricerca italiana presso il Paese e le organizzazioni internazionali di accreditamento, l’Addetto funge anche da punto di riferimento sia per il dialogo inter-istituzionale che per la comunità scientifica italiana attiva in loco.



Ufficio Scientifico di Londra

 

Il lavoro per la promozione del sistema della ricerca italiano nel Regno Unito, svolto presso l’Ufficio, viene condotto congiuntamente con altri attori istituzionali quali l’Istituto Italiano di Cultura, l’Istituto per il Commercio Estero e rappresentanze di imprese, istituzioni, organismi italiani ed associazioni di cittadini italiani nel Regno Unito che hanno un prevalente interesse accademico e/o di ricerca. Interlocutori locali dell’Ufficio sono i ministeri, le università, gli organismi di ricerca, le imprese e le istituzioni a carattere scientifico e/o tecnologico.


 

L'Addetto Scientifico

Dal 2014 L'Addetto Scientifico presso l'Ambasciata d'Italia a Londra e' il
Prof. Roberto Di Lauro

prof di laurp
curriculum

tel.: +44 (0) 20 7312 2260
e-mail: londra.scienza@esteri.it

 

Il Consiglio Scientifico di Ambasciata


L’Addetto scientifico, in concerto con il Capo missione, ha creato nell’aprile 2014 un “Consiglio Scientifico di Ambasciata” (CSA), costituito da ricercatori italiani che lavorano stabilmente nel mondo scientifico e tecnologico Britannico. Il CSA è coordinato dall’Ambasciatore ed, in sua assenza, dall’Addetto Scientifico. Fa parte del CSA il Consigliere economico dell’Ambasciata, per meglio garantire le connessioni degli aspetti di innovazione scientifica e tecnologica con le ricadute sul sistema produttivo.

Il CSA, originariamente composto da 9 membri nell'autunno 2015 allargato a 15, e’ stato istituito per poter dare pareri sui programmi di attività dell’Ufficio, per cooperare nell’identificazione di partner britannici di interesse, per fornire un supporto nelle procedure di selezione (vedi, ad esempio, ITALY MADE ME ed MEET ITALIAN SCIENTIST) oltre che a favorire ed accelerare le interazioni con la comunità dei ricercatori italiani nel Regno Unito.

-Elenco (PDF) dei membri del CSA presso l’Ambasciata d’Italia a Londra

Le indicazioni del macro dominio disciplinare, definiti dall’European Research Council: PE= Physics and Engineering; SH= Social Sciences and Humanities; LS= Life Sciences.


45